Le cose davvero fondamentali

È facile distrarsi e mettere sullo stesso piano molti aspetti differenti. Confondere urgenze e priorità. Fare un gran macello e alla fine avere un quadro del tutto sbagliato del proprio umore.

Allora pensiamo a cosa conta davvero:

  • L’adenocromo
  • Il fatto che siamo scheletri che danzano. Siamo già morti ma ci osserviamo ad anni luce di distanza: è questa la ragione per cui non ce ne siamo accorti
  • Asso, e la sua saggezza travestita da follia
  • Il Bestia, poiché egli custodisce la scintilla della Vita
  • Il Braunbär perché a parte tutto, ti dimostra che qualsiasi difetto può essere lanciato nella stratosfera dal giusto sorriso e da un cuore marcio ma in fondo buono
  • Essere persone fondamentalmente buone, fondamentalmente decenti
  • Saper rimuovere chirurgicamente le persone che non sono fondamentalmente buone o che per qualsivoglia ragione non riescono ad essere fondamentalmente decenti. Prenditi un bel respiro e goditi l’assenza del puzzo di meschinità e rancori da poco
  • L’alcol, perché altrimenti saremmo morti di noia molto tempo addietro
  • Il tempo di cazzeggiare
  • Le altalene, ma non quando si mangia. Che poi uno dovrebbe arrivarci, no?
  • Le sfide
  • I propri limiti, che sono quelli che ci definiscono. Senza saremmo macchie di colore senza contorno. Nebulose. A nessuno interessano le nebulose
  • La capacità di accettare i limiti, anzi, innalzarli a motivo di vanto
  • Le memorie che come una legione ti marciano alle spalle. A spalleggiarti in presenti incerti. Le memorie sono l’opposto: certe, inesorabili
  • Le persone che ti assolvono. Facciamo che ci assolviamo a vicenda e un bel libera tutti? Una SPA dell’animo, con seduta esfolliante. Ce la meritiamo, no?
  • Gli amori che non si vivono, che avrebbero lasciato tagli. I tagli si scelgono con cura
  • Gli amori che finiscono. Perché senza dolore avrei capito ancora meno
  • Il tempo che si ha ancora, per essere stupidi

One thought on “Le cose davvero fondamentali

Leave a Reply

Your email address will not be published.