Ci sono

No. Quanti schemi ci sono, quanti modi predefiniti, quante strategie di felicità.

È curioso, sai, come cerchiamo di trovare un modo di incastrare le nostre vite dentro a questi schemi per lamentarci poi di ogni deviazione, di ogni strusciare lungo i bordi di questa Vita che scalcia e ci ricorda che è più viva di quanto sappiamo gestire. Lasciala fare. Abbi un briciolo di fiducia, pensa che la fuori c’è un universo che sotto sotto ha un suo senso di decenza e abbastanza curiosità da volerci coinvolgere in giorni luminosi.

E comunque oggi ho fatto le mie prime esercitazioni di laboratorio. Molto divertente. Ah, il sarcasmo sui discenti, ah le spiegazioni, la condivisione. Cavolo, avrai fatto altre dieci ore! Passerà presto e io mi godo questa sensazione. Poi ho lavorato, alle sei sono andato a casa. Stasera ho guardato “whatever works”. E c’è più oggi di quanto ci riesca di vedere, no?

Che poi sull’ascensore stamattina ho beccato la vicina: ingegnera sposata con un ingegnere. Mi ha chiesto come stavo e io le ho detto che stavo bene, e che oggi avevo la mia prima esercitazione. Mi ha fatto due volte in bocca in al lupo. Ecco, vedi? Ci sono cose che succedono. Piccole piccole. Ma ci sono, ecco.

2 Comments

  1. X
    20 Mar, 2012

    Poi magari hai fiducia in qualcuno che ti dice che metropolitana devi prendere, e dove…ti fidi proprio, bisogna ammetterlo :-) anche di una persona che ti potrebbe facilmente mandare fuori strada (conoscendola)^^.

  2. federico
    20 Mar, 2012

    Siamo arrivati, ho fatto bene a fidarmi :)

Leave a Reply

%d bloggers like this: