A volte

A volte vorrei solo guarire, e non sono capace.
Vorrei guarire e indugio, dove so che non dovrei.
Mi fa sorridere pensare a quanta determinazione metterei nello spronare un amico che commettesse il mio sbaglio.
Mi fa sorridere Nella e quel fumetto che mi regala.
Mi fa sorridere che sia sera e sfumi in notte, i grilli quando accosti lungo la strada, la campagna che si nasconde fra città e città e risorge in un frinire che si fa male, là dove non l’aspetti.
Vorrei solo guarire, e solo esser malato più forte di quanto so esser sano. Ma è l’esser forte, anche nell’errore, il segno che io sto tornando, che là, sotto la brace, arde un nuovo momento che sta crescendo, si fa giorno, si fa era in cui io torni a splendere. E allora ragazzi miei, allora saranno cazzi.
E comunque grazie per il San Simone.

Leave a Reply

%d bloggers like this: