In poche parole

…usciti fuori da quella coltre di aria densa e immobile, si avverte una differenza fondamentale. Per me quella differenza fondamentale è la fiducia nel futuro, l’acquisto di un senso nuovo: la capacità di proiettarsi in avanti, immaginare, costruire sorretti dalla fiducia.

Non la conoscevo una sensazione del genere, non ero in grado di immaginarla, quando ero intrappolato e soffocato da quel clima che c’è in Italia.

Sto bene e sono grato al mio percorso, che devo al mio paese. Ma a volte fa ancora male, pensare a quanto tolga e allo stato in cui versi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.