…un anno dopo

Riguardo un vecchio intervento, Federico sogna.

Penso che ora sono più felice. Forse ho solo un po’ più chiaro quale sia la mia fortuna nell’avere intorno le persone che, beh ho intorno.

Ma forse é anche che sogno meno forte… smetto prima di arrivare a sanguinare.

Un anno fa ero preoccupato che studiare sul serio potesse distrarmi dall’essere la persona che sono, oggi il lavoro.

Ok, è vero, oggi non ho nulla da dire tranne che mi hanno fatto buona impressione:
* L’azienda dove sono stato e dove domani inizio il corso
* Un mio major di cui non dico il nome per non passare da lecchino (che va bene esserlo per scherzo ma per davvero magari no)

4 Comments

  1. Antonio Macchiarul​o
    10 May, 2007

    Ciao da Torino Città Olimpica
    Ti aspetto nel mio spaces…
    Anto.

  2. Barbara Maurino
    9 May, 2007

    E’ bello sentirsi felici…avvolti lo si è e non se ne rende conto…te ne accorgi quando ormai è passato quell’attimo…troppo tardi perdendoti quelle emozioni…quindi sei fortunato sei felice e lo sai!!!
    Ciao Fede…ogni tanto passo a vedere i tuoi poist…sempre belli…un bacio spero di sentirti presto…

  3. Sara higitusfig​itus
    7 May, 2007

    Finalmente un pò di serenità nelle tue parole..Mi fa piacere…Il tempo passa…Ci si perde…Ci si ritrova…E’ tutto così strano ma ciclico…In bocca al lupo per il tuo corso…Spero sia un’esperienza diversa e più stimolante della mia…Te lo auguro di cuore…
    Un bacio…

  4. Paolo Cavicchi
    7 May, 2007

    Bene fede. Passavo solo per dirti ciao. Quindi ciao. Ah, se il tempo lo consente sabato sera si pensava di fare una notturna sul moncuni, con coperte, termos e magari chitarra al seguito. Spargi la voce e dimmi cosa ne pensa la crew.Bye,Paul

Leave a Reply

%d bloggers like this: