Tarli

Cosa mai puoi cercare fra le vecchie foto di un album. Sembra sgorgare una felicità assoluta, mai esistita. Sorrisi e sorrisi. Sorrisi che rivelano il loro lato macabro se consideri il fatto che le persone ritratte sono, per la metà, polvere, spazzati via. Che avranno da sorridere poi? Per l’altra metà non sapresti più dire che ne sia stato di loro, un secolo buono che non se ne ha notizia. Vi è poi quella parte di persone a cui non sapresti assocciare neanche un nome, per quella parte in cui un nome ce l’hai non puoi che fare l’impietoso confronto fra quello che erano e quello che ora sono. E’ un continuo decadere, la vita è solo la sensazione di stare perdendo ciò che non si è riusciti nemmeno ad assaporare.

1 Comment

  1. Gio wrote:
    21 Jun, 2006

    Spero sinceramente che oltre alla promozione della tua squadra (idea piena di luce e di rabbia) avvenga la contemporanea retrocessione della squadra dei tuoi cugini per i quali valeva il motto "io voglio vincere, vivere con passione quello non mi interessa".
     
    Per fortuna non tutto il mondo del calcio è allo stesso livello e spero proprio che l’onestà di certe persone (poche) riuscirà nel giro di poco tempo a far dimenticare le recenti vergogne.
    In tanto io aspetto.
     
    Approfitto infine per farti i complimenti per la tua laurea e anche per la foto qui sotto.

Leave a Reply

%d bloggers like this: