Oltre il pallone

Nell’attesa di trovare tempo ed ispirazione m’approprio delle parole di "Granata da Legare"

Il Toro non è una squadra di calcio, altrimenti sarebbe venuto a
nausea, come quasi tutto il calcio. Il Toro è un’idea piena di luce e
di rabbia. L’’idea che tu sei sotto ma tornerai sopra, prima o poi, e
nessuno ti trasporterà in alto se non sarai stato tu a raccogliere le
tue forze contro tutto e contro tutti."

Molti di voi penseranno che si tratti solo del vaneggiare di un appassionato ma mi piacerebbe riuscire a spiegare come essere del Toro voglia dire fare una scelta morale: non scegliere di tifare per la squadra che "vince" godendo dei tuffi di Inzaghi in area o dei tocchi di mano di Ravanelli. Significa scegliere di essere dalla parte di chi da tutto, non di che vince, comunque, calpestando volentieri le regole (e quindi la propria dignità). Significa non desiderare grandi campioni ma uomini che sappiano sacrificarsi e dare tutto come dannati.

E questo va oltre il calcio, io desidero vivere con passione, vincere, quello non mi interessa.

Ed è il toro a meritarsi la prima immagine del mio blog:

Leave a Reply

%d bloggers like this: