Ho bisogno di un punto di rottura

Ho bisogno di rileggere delle righe ingiallite, di guardare vecchie foto e non farcela, essere sopraffatto. Visitare luoghi dove ho vissuto momenti importanti, ripensare, reimmergermi in quelle situazioni ed essere travolto da emozioni incontrollabili. Ed invece le controllo. In questo momento sono molto zen… eppure credo che sia necessario avere un punto di rottura e superarlo. E’ quando una diga cede di schianto che l’acqua si riposiziona in modo stabile in quello che è il suo percorso predestinato. Ho bisogno di continuare a riforgiarmi, dover riniziare dopo un errore troppo grande. Essere sconfortato da un esito non modificabile, reinventare il mio modo d’essere. Mi manca qualcosa. Mi manca essere travolto da qualcosa di incontrollabile. Rischio, disperazione, stare sul pontile mentre infuria il fortunale. Oggi mi sembra di aver bisogno di questo.

1 Comment

  1. giulia venturini
    29 Jul, 2007

    innamorati.è lo sbaglio più grande, l’errore più insormontabile che l’essere umano conosca.ma è anche l’unico di cui non ci si può pentire.ama, distruggiti, sbaglia e rinasci.muori, e riscopriti vivo.oppure, come diceva qualcuno, spegniti una sigaretta sul braccio.io preferisco ancora la prima, costa di meno delle sigarette.

Leave a Reply

%d bloggers like this: