Ciao Stefano

Ciao Stefano. Forse correvi a casa, non lo so. Mi ricordo di quando guidavi al ritorno di Bologna. Quella nostra "spedizione" ben diversa da quella tua in Libano in quel momento di tensione, eravamo in pochi del nostro gruppo ed eravamo orgogliosi di rappresentarlo. O quel viaggio a Pisa. Quante risate e quanti bolli che hai raccolto. E il "processo"? Quanto diamine avevi bevuto? Eh eh ti lasciavi prendere del gioco. Allegro, ti ricordo così. Quello spirito di gruppo che ci stringeva tutti e specie te, me e Alessandro. Come quando ci siamo arrocati sul gonfalone quella sera ad Avigliana. Non potevo dire di conoscerti bene ma ho condiviso con te alcuni momenti davvero belli. Ora vado a mangiare da Marco, c’è anche Carmine. Ci sarai anche tu. Vorrei avere qualcosa da dire a chi piange. Io no, io c’ho la tua allegria a farmi compagnia in questa sera di passaggio fra un esame dato oggi ed uno da dare domani mattina.

1 Comment

  1. Antonella Fonzino
    22 Jan, 2008

    Indimenticabile Pisa…il momento che ricordo con più piacere di quell’anno…

Leave a Reply

%d bloggers like this: