Bit-Life

Ho sempre desiderato creare un mondo fantastico. E renderlo capace di vivere secondo il suo gusto. Così in questi giorni ho iniziato a scrivere un "generatore di mondi", iniziando dalla geografia.

Lo direste che per creare forme verosimili bisogna lavorare su sinusoidi, segnali, interpolazioni?

5 Comments

  1. NiNieL wrote:
    21 Jul, 2008

    No, no, ti capisco perfettamente. Ho quasi perso un anno di università a creare un mondo, e definire le regole grammaticali di tutte le lingue delle varie razze.. Avevo persino ricostruito usi e costumi e tutto… Dev’essere qualche necessità di potenza, o di divinità.Saluti.

  2. Claudio Stella
    17 Jul, 2008

    Ti dirò, quel blu mi ricorda qsa, quel blu carico durante il Viaggio di Amsterdam, commentando al Capo una cosa del genere: "Lo vedi anche tu quel blu…così…così…", "sì, così! Cazzo che bello!". Giuro, me lo ricorda molto!Sarebbe bello ricreare quelle visioni caleidoscopiche…chissà…

  3. Elena
    16 Jul, 2008

    ….e io che pensavo bastasse una puzzetta, come insegnano i cari vecchi Griffin!! :D
    Anche se..boh..così, dall’alto…mi ha ricordato un pò Risiko (che detesto.) O_o
     
     

  4. Federico Tomassetti
    16 Jul, 2008

    Grazie :)Sarò scemo ma mi piace da morire l’idea di creare dei mondi…manie di grandezza?

  5. Claudio Stella
    16 Jul, 2008

    woow che bellooo…

Leave a Reply

%d bloggers like this: