…Torino è poi per errore

Ore cinque del mattino, mentre le lancette se la spassano dalle parti delle ore piccole trovo ciò che cerco. Cammino per la mia amata città, passeggio. Mi fermo ad una fontana, guardo un vecchio palazzo. Quel tempo è solo mio. Ecco.
 
Ma quella è solo la conclusione della serata passata ad una cena della goliardia. Un po’ spiace non essere con i vecchi amici. E come non potrebbe. D’altra parte vi è una serata a tratti difficile forse ma ciò che mi piace, il motivo per cui provo ad insistere per cavarmela invece di rispondere  a testate, sono le persone che ho incontrato. Perchè alla fine di tutto sono sempre le persone che contano.

Leave a Reply

%d bloggers like this: