Soluzioni ovvie

Sta tutto lì. In quello spirito che a volte non sai dov’è ma c’è. Alla fine risolvi con una meta casuale, vai in un pub in valle dove suona qualcuno che conosce qualcuno che non hai capito neanche chi sia. Ma a te non te ne frega. Massi te ne vai a Bruino. Raccatti quel solito lurido alcolizzato che infesta il panorama del tuo alcolismo da più di un decennio. Ti raggiunge il Magnifico. C’è il buon, raro, Paul. Il gruppo non è male e scopriamo che qui hanno suonato pure i Bloodyguns. Torneremo, forse a primavera per sentirli, forse perchè una sera non avremo di meglio da fare. L’importante è che magari hai gli esami alle porte ma comunque tu ti rende conto che sono più distanti delle birre "al sacco" che stringi in mano e che ti porti nel locale ma non per questo ti privi di un altro litrozzo di birra alla spina: Devil Kiss, rossa maltata scozzese, il tipo di birra che ci sta bene su queste serate. Gli esami sono lunedì e martedì. Confiniamoli in quei giorni, che non vengano a soffocare il buon vecchio essere che scorrazza libero le sere nei pub. Spazi, bisogna saperseli creare nella testa per non soffocarsi. Imparare a gestirsi. E’ facile iniziare; la prima regola è "nel dubbio bevi".

2 Comments

  1. Federico Tomassetti
    20 Jan, 2008

    Ottima capacità di sintesi e di coprensione del fede-pensiero :)

  2. Rassviet
    20 Jan, 2008

    in culo alla balena per gli esami di domani e martedì, a cui tu non hai permesso di rovinarti una bella serata in un pub di una qualche valle dove probabilmente suonava qualcuno che dovrebbe conoscere qualcun altro che però tu non hai nemmeno capito bene chi sia ma di cui soprattutto non te ne frega niente perchè basta essere in buona compagnia e bere!

Leave a Reply

%d bloggers like this: