Piccole cose

Io da bambino avevo quelle piccole cose, quel bicchiere rosso, quel pupazzo di un Huskie. Per distrarmi da quel vuoto così grande. Ricordo le gite con la zia, le visite a Ghibli, le passeggiate nei boschi. Quando guardo quel bambino provo un dolore forte. E’ l’eco con cui mi chiamo e mi chiede la forza che gli serviva. Mi scappa un sorriso di tanto in tanto. Sei stato più forte di quanto credessi (e mento perchè ci ho sempre creduto), hai avuto qualche perdita, qualche ammaccattura. Ma che importa sotto questa pioggerellina, sotto questo cielo posato sulle mie spalle. Non importa. A volte credo di avere vinto.

3 thoughts on “Piccole cose

  1. Credi? e perchè non dovrebbe essere vero?
     
    Non vedo nessuna sconfitta nell’ammettere qualche passo falso, qualche caduta, qualche…ammaccatura.
    Ci rende uomini. Donne.
    Avevi un vuoto e hai tentato di colmarlo.
    Dimmi se non è una vittoria questa.
     
    Abbracci :)

Leave a Reply

Your email address will not be published.