Massi o massì?

Ci sono stanze in cui la sera fa caldo e le lenzuola blu sono lì ad avvolgere sudore. Ci sono per contrasto stanze in cui torni al mattino e trovi un freddo cane a sfotterti. Ci sono dolori come polpi che si insinuano sotto pelle, nessun desiderio di andarsene. Come te d’altra parte: nessun desiderio di andartene. Io sto bene qui. Ricordi di quanti "ma chi se ne frega" hai inanellato, magari una Gauloises rossa che scivola dal pacchetto nel mentre. Ora pensi che alla fin fine un uomo dovrebbe essere contento di qualche difficoltà: servono a potersi dimostrare di non essere un frocetto. Insomma come un nano (sto parlando di fantasy) che potrebbe perdere tutto, rimanere solo con barba, ascia e reputazione. Così un uomo dovrebbe puntare ad avere una buona fiducia in sè. Credo la si costruisca continuando ad uscire là nel fango. Il risveglio è stato stupendo, la giornata… vediamo. Facciamoci largo insomma, no?

1 Comment

  1. Rassviet
    27 Apr, 2009

    io tifo per il "massi"e poi finche ci sono…buon geneatliaco Federì!

Leave a Reply

%d bloggers like this: