Date

Per scrivere qualcosa, in attesa di tempo e ispirazione migliori Certi eventi li cominciamo a ricordare così, a partire da una data, come una diga, a dividere il primo dal dopo. Se questo modo di vedere le cose, di classificarle, va bene per molte delle cose che ci succedono, non si adatta a tutte. Per alcuni avvenimenti infatti capita che, mano a mano che ci allontaniamo dalla data cerchiata in rosso sul calendario, incominciamo a vederne gli effetti su ogni aspetto della nostra vita, anche di quella precedente al supposto inizio. Certi fatti si espandono, entrano nella fibra delle cose e quando lo fanno non ha più senso parlare di un prima o di un dopo, si tratta di distinzioni fittizie, comode per organizzare l’agenda e nulla più. Credo che questi fatti...

Pranzi

Pranzo di matrimonio, persone disperse attorno ai tavoli come chicchi di riso. “E tu perchè sei qui? Chi conosci?” La gente non vede l’ora di poter snocciolare il motivo che gli garantisca il buon diritto di essere qui. Un invitato, un ragazzo, non è a suo agio, la camicia già sudata, l’ultimo bottone della giacca chiuso. “Io sono un amico di famiglia, mio padre ha studiato con il padre della sposa. E tu, come conosci Anna? Anche tuo padre ha studiato col suo? Sono vecchi amici?” guarda poi il ragazzo alla sua destra,  che finisce di masticare un grissino e tiene lo sguardo sul tavolo prima di rispondere “Mio padre è morto e i morti non hanno amici, temo”- alza lo sguardo e sorride di un sorriso nervoso. Silenzio al...