Letture

Sabato ho visto Asso. C’era questa torre da dove sparavamo col suo fucile mitragliatore ad aria compressa. Conosco Asso da molti anni, ormai. La sera sono andato allo Spazio 211, serata musica anni novanta. Il ricordo di un sacco di non-limonate fatte, di muri sorretti intere serate, di birre portate da casa, di campeggi francesi. La mattina dopo ho finito Momenti di trascurabile felicità, iniziato Fughe da fermo. …mentre io bevevo vodke e vodke aspettandola in discoteche dove non sarebbe mai apparsa, e quante volte per un attimo un’altra mi era parsa lei nel sorriso, nei vestiti, nei capelli, negli stivali, quante volte mi ero accorto di essermi sbagliato e avevo inghiottito saliva che fino a quel momento non sapevo di avere in bocca…...

Banalità

Puoi, tecnicamente. Essere stanco, arrabbiato, in ritardo, dubbioso, troppo timido. Puoi. E puoi usare uno qualsiasi di questi motivi, e altri ancora, per non uscire, per rimandare, per non fare quel viaggio, non provare quell’esperienza. Puoi. Però le possibilità e le esperienze passano, e, lo diresti? Si portano via la vita. Alla fine ti troverai riposato, sicuro, puntuale. Un foglio bianco, dimenticato. E lo ricordo soprattutto a me...

German pronunciation

I am having an hard time with the word “Ich”, which unfortunately is quite common… let’s work on...