Vodafone casa: schifosa, indecente, da evitare

Recensione ed opinioni sul servizio Vodafone Casa


Ho sottoscritto Vodafone Casa per avere la possibilità di avere la chiavetta per navigare tramite rete HSDPA. Pubblicizzano la possibilità di avere il servizio immediatamente: FALSO, la Vodafone Station viene spedita a casa o è ritirabile in negozio dopo alcuni giorni. Ho firmato i loro moduli per la domiciliazione in banca: la banca li ha rifiutati perchè non validi. Vodafone non mi ha contattato per segnalarmelo subito ma l’ho scoperto al momento della prima bolletta che mi hanno spedito a casa. Con quella ho ottenuto che la banca accettasse l’accredito. Una seconda fattura però era stata emessa pochi giorni prima, non in tempo per l’addebito così Vodafone decide di disattivarmi la SIM della chiavetta e lasciarmi l’ADSL funzionante SENZA COMUNICARMI NIENTE. Nel frattempo prima della disabilitazione la chiavetta spesso non aveva funzionato e contattando il numero 190 ne ho sentite diverse fra cui "che la rete Vodafone aveva un problema su scala nazionale e di riprovare dopo qualche giorno". Patetico. Effettuato il pagamento ho chiamato il 190 per comunicarne gli estremi. Questi mi hanno dato TRE DIVERSI NUMERI da chiamare per i pagamenti e NESSUNO riconosce il mio numero Vodafone. Per cui ho pagato e non riesco a comunicarlo. Il servizio 190 non è in grado di aiutarmi (QUATTRO CHIAMATE). Il telefono di casa Vodafone è scandaloso: non è quasi mai raggiungibile, la qualità della telefonata è scarsissima, a volte si sente solo ma non si riesce a comunicare. La navigazione in Internet è PENOSA, incredibile il numero di volte in cui devo ricaricare la pagina.
Evitate Vodafone Casa come la peste!!!

Stanotte

Stanotte fa freddo. Si, la bistecca cucinata, il vino, ma fa freddo.

Le puntate di How I met your mother una dopo l’altra, così, non penso. Ci provo.
A volte non dipende da te, non ci puoi fare granché. Aspetti.
Sentenze. Fai le tue scelte, le nutri, ci credi. Tutto il resto non ti spetta.
Ti aspettano attese. Un altro episodio. Sveglie.
Stanotte è così.
Ci sono notti così.
Provo a pensarle come ponti stretti.
Le attraversi.
E vedi cosa c’è oltre la notte.
E quando verrà il giorno ci vorrai essere, tu, il tuo bagaglio, la tua fiducia.