Nel dubbio

Domani ho un esame, otto e mezza però… sapete, a rimandare di vivere si corre il rischio di scordarsene perciò vado a farmi una birra ma non prima di lasciarvi qualcosa da leggere, perchè chi legge le mie cazzate ogni tanto merita di ritemprarsi con qualcosa di intellettualmente stimolante, nevvero? Visitare e riflettere

Where

Il punto è che… la insoddisfabile natura umana?Perchè io ci sto bene in questa mia bolla. Sono allegro, vivo e respiro. I giorni, la birra scorre a fiumi, le preoccupazioni sono echi lontani With your feet on the air and your head on the ground Try this trick and spin it, yeah Your head will collapse if there’s nothing in it And you’ll ask yourself eppur di tanto in tanto scorgo i confini di questo mio stato, e guardo che c’è fuori.Curiosità più che altro. Where is my mind?Where is my mind?Where is my mind? Way out in the water, see it swimming a farci caso mi son lasciato andare a questo mio galleggiare fra i giorni, semplicemente vivendo. Una parte di me però si ricordadi traguardi, aspettative, tensioni al futuro, ad un approdo. Ad un...

Itinerante stasi

Pensieri, cazzo. Non so come mi abbiano trovato. L’odore. Hanno seguito l’odore della mia paura. C’è una sola cosa da fare. Alzare il volume della radio, ancora. I timpani sanguinano. Ma che cosa conta? L’alcol prende il suo posto nelle mie vene, sostituisce il mio sangue, vecchio. E’ la mia ricetta è sempre la stessa,schiantarmi più forte contro quel muro. Il mondo intorno a me cambia, cambiano le mie scarpe, i miei vestiti, via le felpe dentro le cravatte.E non mi perdo più infinitamente dentro a quei parchi. Eppure. In fondo ai miei occhi colgo ancora quella scintilla.O forse è solo il riflesso della bottiglia…

La porta dimensionale del sesto piano

Dalle pareti azzurre alle pareti gialle. E’ un mondo magico, le tapparelle abbassate, la luce filtra con pigra volontà.Il frigorifero è vuoto e candido. Sono le due, abbraccio il letto. Sono le tre non so se mangiare. Sono le quattro non so che pensare.La sedia mi fissa, la musica continua da sé. Il termosifone ci tiene a mostrarmi il suo affetto.Potrei rimanere qui a giocare come un bambino.Potrei rimanere qui per sempre, senonché se non vado a far spesa adesso prevedo che la morte per inedia porrà fine a tutta questa magia. E poi caffè, caffè… E poi… Suggerimenti?

A volte

A volte, troppo poche, mi alzo e vado a darlo l’esame. A volte i giorni prima li passo a non studiare, non tediarmi di sterile preoccupazione. Mi siedo al banco. Ignoro il bastardo a fianco che sfoglia i suoi bigliettini. Ignoro il brusio di mariuoli accademici che rubano meriti. Consegno, largo anticipo. E me ne vado.A volte la sera stessa vado a cena da mio zio, anche in questo caso troppo poche. Parliamo del mio futuro, del suo presente. Del passato ancestrale della famiglia. Per lo più chiacchieriamo di tempi andati. Dei morti. Parliamo anche di me, di quando mi hanno rubato la macchina mentre ero al cinema, al Fiamma. Hanno chiuso quel cinema. A volte mi accorgo di avere un passato. Dovevo tornare dai miei come tutte le volte che preparo gli esami. Per...

Un granello fra gli ingranaggi

Sapete, sono rimasto un po’ stupito da un meta-evento accaduto di recente, che ha sfiorato diverse persone che conosco (o quasi-conosco). Tutto è iniziato quando una ragazza (che chiameremo in codice Peppa), colpevole l’ora tarda, ha mosso una critica, a mio avviso civile ma a che a qualcuno tale non sarà sembrato, ad una persona che ama pubblicare poesie sul proprio blog. Tutto questo ha suscitato le reazioni dei suoi zeloti (seguaci estremamente convinti, ho usato questo termine solo per darmi un tono). Altra gente si è inserita nella discussione, per supportare la tesi di Peppa e anche perché stupiti dalla veemenza della risposta dei guardiani dell’ormai celebre Poeta coi controcazzi, forse colpevole di peccare di superbia (al di là del fatto...

Halloween… la festa del terrore

Ci giungono immagini che testimoniamo quanto la notte di Ognissanti sia stata un autentico momento di rivoltante pauuuuuuuuraaaaaaaa, per questioni di privacy i volti degli interessati sono oscurati… in seguito ci ha raggiunto un esercista per porre termine al tutto, la guida della Chiesa ci ha mostrato la retta via…

Helloween

Dolcetto o scherzetto?Mentre coltivi la risposta, prima che tu la esprimo per fugare il mio dubbio, io questo arco temporale lo spenderò aprendomi una birra. E’ mattina sapete. Ne sono quasi certo. Se così non fosse tutta questa luce sarebbe dannatamente fuori posto.Per dirla con parole mie, non mi sento proprio un fiore.Festa a casa di Giò, al Magnoletto, si arriva alle dieci per ripartire alle quattro e mezza. Non ricordo per davvero un solo istante di quelle sei ore abbondanti in cui non avessi un bicchiere in mano. Il mio fegato ed in generale il mio organismo tutto sembrano averne preso nota, sicuramente per farmela pagare. Gli esami si avvicinano ed io dovrei essere lì, da qualche parte, sperso fra le nozioni, sepolto sotto i diagrammi. Ad affogarmi...